Le OOSS hanno ricevuto i primi dati, e fornito le proprie osservazioni in questo primo incontro sul rinnovo della Polizza Sanitaria in favore dei dipendenti.

Ogni futura convenzione dovrà necessariamente andare a segnare delle migliorie, in vari campi, rispetto alle passate stipule.


 

FABI         FALBI         FIRST/CISL          UILCA/UIL

REPORT INCONTRO SU POLIZZA SANITARIA


Si è svolto in data odierna il confronto sull’ipotesi di gara per il rinnovo della polizza sanitaria in scadenza nel mese di luglio 2018.

In premessa è stata rappresentata la necessità di svolgere il negoziato nei tempi utili per poter avviare la procedura di gara ed evitare periodi di scopertura ai danni del personale in servizio e in quiescenza.

L’Amministrazione ha fornito i seguenti dati (Clicca QUI per leggere le slides) relativi agli iscritti alle varie coperture:

    • Dipendenti iscritti 6819 su 7048 (97% di cui 23% solo Base e 77% Base+Plus)

    • Pensionati iscritti 3748 su 7096 (53% di cui 70% Base+Plus , 8% Base e 22% grandi rischi )

Nel 2016 sono stati presentati 222 reclami di cui 51 (23%) accolti, 129 respinti (58%), 6 (3%) transatti e 3 (1%) non valutabili. Il 15% è tuttora in corso d’istruttoria.

La Delegazione ha poi espresso i criteri che intenderebbe seguire per il rinnovo:

  • garantire una copertura più completa dei rischi legati alla salute;

  • migliorare il piano sanitario, soprattutto in termini di ampliamento delle prestazioni;

  • semplificare la struttura dell’assistenza sanitaria per favorire scelte consapevoli.

Inoltre si dovrebbe intervenire sui seguenti aspetti:

  • limitazioni all’assistenza dei pensionati derivanti dal questionario anamnestico;

  • definizione della platea dei Pensionati non iscritti;

  • inserimento del checkup tra le prestazioni della polizza per superare i limiti territoriali che oggi ne limitano l’utilizzo e in un’ottica di incentivare la medicina preventiva;

  • semplificazione della procedura di segnalazione delle variazioni anagrafiche a carico degli assicurati.

Falbi-First/Cisl-Uilca/Uil-Fabi hanno manifestato apprezzamento per la volontà di effettuare un confronto che renda i tempi compatibili con l’effettuazione della gara in modo da evitare scoperture per gli assicurati.

Pur considerando che siamo in fase di un avvio del confronto, le OO.SS. hanno voluto rappresentare alcune richieste, non esaustive, in merito a alcuni punti segnalati dalla Delegazione.

Per quanto attiene la percentuale dei pensionati non iscritti alla polizza è stato chiesto che venga data la possibilità a tutti di poter aderire superando le rigidità che hanno determinato situazioni critiche. Sempre in questo ambito, le OO.SS. hanno chiesto il superamento del questionario anamnestico che ha comportato contrasti interpretativi difficilmente sanabili e ha determinato l’esclusione dalle prestazioni di diverse persone.

L’inserimento in polizza del check up è giudicato positivamente, purché non intacchi il massimale delle spese specialistiche e mantenga il trattamento relativo al congedo straordinario.

Riguardo ai reclami, infine, è stato proposto che venga istituito un osservatorio con la partecipazione dei Rappresentanti dei lavoratori e della Banca al fine di avere un puntuale monitoraggio dell’andamento della polizza.

Le parti hanno convenuto che il confronto debba svolgersi con celerità senza sacrificare tutti gli approfondimenti utili per raggiungere lo scopo, comune a tutto il tavolo sia sindacale che della Banca, di migliorare la copertura sanitaria.

Roma, 9 marzo 2017

LE SEGRETERIE NAZIONALI


Di seguito pubblichiamo le slides presentateci:

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [135.56 KB]

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi