Dopo la lunghissima pausa, la trattativa è ricominciata riallineando tutte le precedenti tappe, puntualizzando ulteriori acquisizioni e focalizzando nuovi traguardi. Contrariamente all’inutile zizzania seminata

da qualche “cercatore di iscrizioni”, il negoziato procede tenendo conto di ogni categoria interessata. Solo armonizzando le esigenze di tutti e le tutele dei più deboli, sarà possibile giungere ad una riforma equa e duratura.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi