ATTENZIONE: il bando scade il 9 luglio!

Pubblichiamo di seguito il bando del concorso per 5 Vice Assistenti con disabilità, da impiegare nell’Area Romana.

La FALBI sarà felice di fornire il proprio supporto agli amici che ci contatteranno all’indirizzo concorsiesterni@falbi.it

 

 

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [310.79 KB]

2 Comments

  • Riccardo

    Salve,
    vorrei capire una cosa. Perchè la banca d’Italia invece di riservare quote per i disabili in ogni concorso pubblica concorsi ad hoc per mansioni di livello più basso rispetto ad altre? Io sono un disabile, fortunatamente ho un lavoro non banale (ma la legge davvero riserva quote solo ai disabili disoccupati?), ho una laurea, sono sempre interessato a migliorare la mia posizione e capisco di essere molto fortunato ad aver vinto la sfida con la mia disabilità ed ad essere arrivato dove sono ma rimango sconcertato al vedere che lo Stato e gli enti ad esso connessi ottemperano agli obblighi di legge assumendo persone disabili dove forse l’investimento ed il rischio è minore. Io credo che uno Stato civile debba aiutarmi a vincere la prossima sfida proprio perchè conscio che per me potrebbe essere più difficile superarla, non farmi l’elemosina offrendomi un posto dove fra i criteri di selezione non è contemplata la laurea neanche come punteggio extra.
    Mi scuso per il disturbo.
    Saluti

    • falbilab

      Buonasera, comprendiamo il tuo punto di vista, ma concorderai con noi nell’ammettere che esistono gradi e tipologie diverse di disabilità, alcuni dei quali non permettono, pur essendo volenterosi ed impegnati, di esprimersi “alla pari” con altri concorrenti. Ecco perché lo Stato (in questo caso la Regione Lazio) riserva periodicamente alcuni posti (garantendo particolari regimi fiscali) per le pubbliche amministrazioni, o anche per la Banca, affinché assumano personale con disabilità che, evidentemente, pur desiderandolo, non è ancora riuscito a trovare un impiego.
      La tua laurea ha un peso ed un valore in ogni concorso della Banca, e la disabilità viene tenuta in conto in ogni bando, fornendo criteri di accesso alle prove modulati per diminuire il più possibile il gap eventualmente derivante da una disabilità. Ci sono orali per sordomuti, e scritti per non vedenti.
      Nel tuo caso sembra che il tuo carisma e la tua forza di volontà ti abbiano permesso di eccellere nonostante gli svantaggi di una disabilità e che quindi ti mettano in grado di concorrere per una rosa decisamente più ampia, variegata e professionale di concorsi in Banca.
      Saremmo sinceramente felici di supportarti al nostro massimo, se un giorno deciderai di accedere ad uno dei concorsi di Banca, e di far valere la tua laurea, come titolo di ammissione, o come valore aggiunto nel punteggio di graduatoria.
      Quanto ai concorsi riservati, o alle eventuali particolari attenzioni per chi è affetto da varie disabilità, non si tratta né in questo, né nel caso precedente, di elemosina, ma di un giusto tentativo di venire incontro a tutti, offrendo il massimo che si può offrire.
      Se avrai delle proposte per rendere più equo l’accesso ai concorsi e quindi al lavoro in Banca, da Sindacato saremo lieti di ascoltarti e di fare nostre quelle proposte che potremo tramutare in realtà.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi