Pensioni 2017: ulteriore intervento del Governo. Nella Legge di Bilancio 2017 – approvata grazie alla questione di fiducia al Senato la scorsa settimana – è previsto un ulteriore intervento a favore delle pensioni 2017.

La Legge di Stabilità appena approvata, infatti, prevede l’estensione delle detrazioni fiscali Irpef ai pensionati under 75, equiparandole di fatto a quelle previste per i pensionati over 75.

Si tratta di una delle due agevolazioni fiscali che la Legge di Bilancio 2017 prevede a favore dei pensionati: l’altra, com’è noto, è rappresentata dall’introduzione delle quattordicesime mensilità ai pensionati.

Ecco nel dettaglio in cosa consistono questi nuovi sconti d’imposta (detrazioni fiscali Irpef) in favore dei pensionati under 75.

Ultime novità pensioni 2017: detrazioni fiscali Irpef estese ai pensionati under 75

In cosa consiste l’estensione delle detrazioni fiscali Irpef ai pensionati under 75?

Nello specifico, l’articolo 1 comma 210 della Legge di Bilancio 2017 interviene sul TUIR – il testo unico delle imposte sui redditi di cui al d.p.r. 917/1986 – introducendo la norma per cui ai titolari di reddito di pensione spetta una detrazione dall’Irpef lorda (attenzione: non cumulabile con quella prevista per i titolari di reddito di lavoro dipendente e assimilato e da rapportare al periodo di pensione nell’anno), pari a:

  • 1.880 euro se il reddito complessivo non supera 8mila euro. In questo caso è previsto che la detrazione effettivamente spettante non possa essere inferiore a 713 euro;
  • 1.297 euro, aumentata del prodotto tra 583 euro e il rapporto tra 15.000 euro diminuito del reddito complessivo, e 7.000 euro, nel caso di reddito complessivo superiore a 8.000 euro ma non a 15.000 euro;
  • 1.297 euro per la parte corrispondente al rapporto tra 55.000 euro diminuito del reddito complessivo e 40.000 euro, qualora il reddito complessivo sia superiore a 15.000 euro ma non a 55.000 euro.

Nel rispetto del principio di progressività dell’imposizione fiscale Irpef, il nuovo meccanismo prevede delle detrazioni Irpef decrescenti con l’aumentare del reddito prodotto dai pensionati.

Pensioni 2017 ultime novità: no tax area e Irpef

Le ultime novità sulle pensioni 2017 – introdotte dalla Legge di Stabilità recentemente approvata – producono effetti anche sulla cd. “no tax area”, ovvero l’area all’interno della quale non viene applicata Irpef (pensionati incapienti).

Per effetto di quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2017, infatti, la no tax area viene di fatto ridotta ad euro 8.125. Cosa significa? Dal punto di vista pratico ciò vuol dire che i pensionati che guadagnano meno di questa cifra non saranno assoggettati ad Irpef.

Pensioni 2017 ultime novità: confronto con il sistema delle detrazioni fiscali Irpef precedente

Cosa cambia in materia di pensioni 2017? In sostanza viene uniformato il sistema delle detrazioni fiscali Irpef, eliminando il criterio anagrafico (under/over 75) nella scelta delle detrazioni da applicare ai pensionati.

Nel vecchio sistema le detrazioni fiscali Irpef ai pensionati erano le seguenti:

  • 1.783 euro, se il reddito complessivo non supera 7.750 euro (l’ammontare della detrazione effettivamente spettante non può essere inferiore a 690 euro);
  • 1.255 euro, aumentata del prodotto tra 528 euro e l’importo corrispondente al rapporto tra 15mila euro, diminuito del reddito complessivo, e 7.250 euro, qualora l’ammontare del reddito complessivo sia superiore a 7.750 euro e pari o inferiore a 15mila euro;
  • una quota proporzionale – rispetto a una base di calcolo pari a 1.255 euro – corrispondente al rapporto tra l’importo di 55mila euro, diminuito del reddito complessivo, e l’importo di 40mila euro, qualora l’ammontare del reddito complessivo sia superiore a 15mila euro e pari o inferiore a 55mila euro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi