Con sollievo di tanti colleghi, la Banca ha finalmente accolto in pieno le nostre istanze dei mesi passati, mettendo il punto ad una situazione paradossale che ha causato danni ed imbarazzi. I buoni pasto non accettati verranno ritirati e sostituiti con altri di altra ditta.    

L’incontro di oggi ha consentito di evidenziare i toni distorti di una proposta che, sottolineando con eccessiva enfasi determinate possibilità, nascondeva varie criticità, puntualmente riscontrate da FALBI e SIBC. Sarà un tavolo tecnico, con la nostra partecipazione, a studiare le  condizioni per un corretto modello di welfare aziendale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi