RUP/DEC LA BANCA RISPONDE ALLA DIFFIDA DELLA FALBI

Negli ultimi due anni abbiamo costantemente sollecitato la Banca a definire lo speciale trattamento a favore dei Colleghi che coprono il ruolo di RUP/DEC previsto dall’art. 113, comma 2, D. lgs. N. 50/2016 (T.U. appalti pubblici.

 

Si trattava semplicemente di ottemperare ad un obbligo di legge non altrimenti interpretabile, rispetto al quale la Banca appariva evidentemente inadempiente.

 

A motivo della protratta inerzia abbiamo assunto l’iniziativa di inviare alla Banca, attraverso i nostri legali, una diffida a adempiere (leggi qui).

 

Abbiamo provveduto, inoltre, a confrontarci con un’assemblea telematica con i Colleghi interessati, da cui è emerso che oltre alla necessità di procedere con celerità alla costituzione del Fondo previsto dal citato provvedimento legislativo, si evidenziava anche l’esigenza di provvedere ad una specifica normativa interna (leggi qui).

 

In data odierna è pervenuta la risposta della Banca, che si dichiara disponibile, per quanto non procede al momento alla convocazione, ad avviare un confronto negoziale per pervenire alla regolamentazione di tale attività.

 

Riteniamo di procedere ad una nuova assemblea con i Colleghi interessati al fine di valutare la risposta della Banca e meglio definire le rivendicazioni da presentare al tavolo del negoziato.

 

Il giorno 11 marzo sarà possibile collegarsi (dalle ore 14.30 alle 16.00) con la scrivente Segreteria Generale, cliccando sul seguente link.