Recentemente una Sigla che appena un anno fa si era resa colpevole di aver iscritto alcuni colleghi “a loro insaputa”, è tornata alla carica, vantando numerose iscrizioni di colleghi al primo giorno (o meno) di assunzione.

Ora come allora denunciamo il concreto rischio che,

impossibilitata a far valere la forza di idee ed ideali, questa Sigla si sia avvalsa dell’indebito accesso

ad informazioni riservate, per avvicinare i futuri colleghi, millantando poteri e capacità di intervento assolutamente non congrui al campo di azione di una Organizzazione Sindacale.

Lo scorso anno abbiamo subito la minaccia (caduta poi meschinamente nel vuoto) di ritorsioni legali. Quest’anno restiamo in attesa di ulteriori minacce, ma intanto abbiamo chiesto una seria ispezione al Direttore Generale, volta ad accertare le eventuali responsabilità interne di partigianeria e diffusione di dati sensibili.

Restiamo caparbiamente (e romanticamente) convinti che debano essere l’impegno, le idee ed i conteuti il vero metro di paragone per scegliere quale sia l’Organizzazione che meglio tutela i colleghi; non certo collusioni o indebiti “ganci” nelle stanze del potere.

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

di seguito la lettera inviata al Direttore Generale

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi