I colleghi assunti con gli ultimi concorsi si sono trovati di fronte ad un (deprimente) paradosso. La stessa Banca che impose la ghigliottina del Diploma di Laurea Magistrale per poter accedere

al concorso per vice assistenti (e per il quale abbiamo ancora un ricorso in atto), ha impedito ad alcuni di loro di inserire, nel proprio fascicolo personale elettronico, quella stessa laurea che pure era stata loro indispensabile per poter essere ammessi alle prove (figuriamoci per essere quindi poi assunti!!!) . Il Motivo? Tragicomico!

I menu a tendina delle applicazioni deputate all’inserimento in anagrafica dei titoli di studio non contemplavano, tra i loro elenchi, molti dei nuovi corsi universitari né alcune delle nuove università presenti in Italia. A nulla sono valse le richieste e le segnalazioni dei colleghi.

L’impossibilità di un inserimento si rifletteva non solo sulla (sacrosanta) necessità di aggiornare il proprio fascicolo personale, ma anche sulla possibilità di erogazione di un premio previsto.

E’ dovuta intervenire la FALBI che con lettera del 28 marzo ha “ricordato” alla Banca quanto fosse contraddittorio ammettere solo laureati e poi non considerarli tali…. e finalmente nella giornata di ieri tutte le pendenze sono state sanate.

Tutelare i colleghi significa anche prestare attenzione a queste piccole grandi discrasie, e vigilare affinché la regolarità sia fatta valere per tutti.

Amici neoassunti, la FALBI è dalla vostra parte!


Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi